venerdì 21 luglio 2006

"All I ever wanted, all I ever needed is here in my arms"



Da bravo maniaco quale sono - dovreste saperlo ormai - ho preso una fissazione bestiale per Enjoy the silence dei Depeche Mode che non ho scoperto ora, ma di cui conosco il titolo solo da pochi giorni! :-)
La scelta del video che vi propongo, di qualità non eccelsa, non è casuale. E' girato su una delle due Torri Gemelle di New York nel 1990. Mi sembrava opportuno, in un momento di grande tensione internazionale, dedicare a quanti predicano la pace col mitra in una mano e la carta di credito nell'altra questo inno all'amore, suonato e cantato su un palazzo che non esiste più. Non esiste più il cemento, ma restano le canzoni, i messaggi, il pensiero. Non c'è bomba che possa sconfiggerli.
Rassegnatevi.

Gustatevi questa canzone, cercate su Google il testo, traducetelo, pensatelo, sentitelo. E godetevelo. E' una di quelle canzoni che ancora mi fa venire la pelle d'oca nel cantarla o ascoltarla.

Chiudo con un saluto sincero, in giornate che resteranno sempre impresse nella mia mente di ragazzo, adulto, vecchio, morto:

CIAO CARLO. SPERO CHE UN GIORNO, PENSANDO ALLA TUA ASSURDA SORTE I MIEI OCCHI SMETTERANNO DI RIEMPIRSI DI LACRIME.

3 commenti:

Ale ha detto...

"Da bravo maniaco quale sono..."

bell'incipit ;-)

*oggi la parola di verifica è il nome del nuovo mediano magiaro della Juve

Anita ha detto...

"Un uomo senza silenzio non è un uomo parlante ma solo un uomo fonico"
La coerenza tra pensieri, parole e fatti non è propria dell'essere umano...nè di chi sta al potere...nè nostra nei rapporti quotidiani.

Uà Kallè...sai che divento pesante per ste cose...non li scrivere sti post!!!!

Anonimo ha detto...

Minchia i Depeche Mode! Sono i numeri uno! Grande Carlo...